Condizioni generali

Le presenti condizioni regolano il rapporto contrattuale tra cliente (“committente”) e Potrzyszcz Malgorzata Krystyna, professionista di cui alla legge n. 4/13, con sede in Via Roma 32 76011 Bisceglie, P.IVA: 12231901005 (“traduttore”).

Confermando un incarico, il cliente accetta le presenti condizioni generali, fatti salvi i diversi accordi tra le parti.

  1. Ogni incarico di traduzione deve essere conferito tramite lettera di incarico o analoga conferma scritta, recante i termini di consegna e l’importo complessivo, come risultanti dal preventivo presentato al cliente o da altri accordi conclusi tra le parti. L’incarico deve essere espressamente accettato dal traduttore.
  2. Il traduttore deve poter prendere visione del testo da tradurre prima di accettare un incarico.
  3. Il traduttore si impegna a consegnare la traduzione richiesta nei termini previsti e a mantenere la massima riservatezza sulle informazioni trattate in fase di preventivo e durante lo svolgimento dell’incarico lavorativo.
  4. Il pagamento è dovuto, salvo diverso accordo, entro massimo 30 giorni dalla data di consegna del lavoro o di ricevimento della fattura. Scaduto tale termine, si applicano gli interessi moratori secondo quanto previsto dalla direttiva 2000/35/CE e dalle relative disposizioni di attuazione nazionali. Il traduttore si riserva la facoltà di richiedere un acconto o pagamento anticipato.
  5. Per incarichi conferiti e successivamente revocati la parte di traduzione già eseguita viene comunque messa a disposizione del committente e deve essere interamente pagata.
  6. Eventuali reclami devono essere presentati entro 30 gg. dalla data di consegna.
  7. Il traduttore non sarà responsabile per eventuali perdite, danni o consegna posticipata del lavoro ultimato in caso di interruzioni o anomalie di funzionamento delle telecomunicazioni, o in caso di forza maggiore. Nei casi di forza maggiore, previsti dalla legge, il contratto intercorso tra le parti, dovrà considerarsi risolto senza alcun obbligo di risarcimento.
  8. Il cliente si impegna a indennizzare il traduttore per qualsiasi richiesta, azione giudiziaria, costo o spesa emergente dalla pubblicazione di materiale diffamatorio e/o illegale, per la violazione di qualsiasi diritto di proprietà su brevetti o disegni di terzi. Il traduttore non si assume alcuna responsabilità per gli errori presenti nel testo di partenza.
  9. Per tutto quanto qui non previsto si applicano le Condizioni generali d’incarico dell’Associazione Italiana Traduttori e Interpreti e le pertinenti norme del codice civile.
  10. Per tutte le controversie inerenti il contratto tra cliente e traduttore, e relative al suo contenuto, vizi, difetti, pagamenti validità, recesso e/o quant’altro che dovesse insorgere tra le parti, sarà competente il Foro di residenza del traduttore